14-06-2011

Pubblicate le regole applicative per il 4° Conto Energia

Il GSE ha pubblicato sul proprio sito le Regole Applicative in cui sono riportate le modalità di attuazione delle disposizioni relative al 4° Conto Energia così come stabilite dal Decreto Ministeriale 5 maggio 2011.
Il documento definisce le modalità per individuare la tipologia di tariffa incentivante a cui l'impianto fotovoltaico può accedere, le relative modalità di accesso, e i dettagli sui premi abbinati ad un uso efficiente dell’energia e soprattutto al tanto discusso utilizzo di componenti prodotti nell’Unione Europea. Vengono inoltre definite le regole relative alle norme anti-frazionamento degli impianti e alle disposizioni per gli impianti su terreni agricoli.
In contemporanea il GSE ha diffuso una versione aggiornata delle “Regole tecniche per iscrizione al registro per i grandi impianti”, redatta sulla base degli approfondimenti interni e dei confronti con i principali gestori di rete.
Le Regole Applicative affrontano dunque anche il tema del premio “del 10% per gli impianti il cui costo di investimento di cui all’articolo 3, comma 1, lettera b) per quanto riguarda i componenti diversi dal lavoro, sia per non meno del 60% riconducibile ad una produzione realizzata all’interno della Unione Europea”.
A questo proposito Il testo delle Regole Applicative spiega che: «Il “costo di investimento” è definito all’articolo 3, comma 1, lettera b) del Decreto come il totale dei costi strettamente necessari per la realizzazione a regola d’arte dell’impianto fotovoltaico. Per “costo di investimento per quanto riguarda i componenti diversi dal lavoro” si considera il solo costo di acquisto dell’impianto fotovoltaico, scomponibile nelle voci riportate in tabella 3. Si specifica che tali voci di costo possono essere contabilizzate ai fini della maggiorazione soltanto qualora la produzione sia realizzata in Paesi che, alla data di entrata in vigore del Decreto, risultino membri dell’Unione europea». La tabella 3 indica come “Voce Componente di costo” tre punti: 1, moduli fotovoltaici; 2, inverter e sistemi di acquisizione dati; 3, componentistica elettrica (per lo stadio corrente continua e corrente alternata), trasformatori, strutture di sostegno (inclusi sistemi di inseguimento completi di apparecchiature elettriche ad essi necessari) e opere civili.