01-02-2011

NEL 2020 TRIPLICHERA’ IL SOLARE ITALIANO

Il fotovoltaico italiano triplicherà nei prossimi dieci anni le sue performance, passando da 2.505 MW a 8.600 MW. Ad assicurarlo sono i dati del Piano d'azione nazionale italiano definito per raggiungere gli obiettivi del 2020 sul fronte delle energie rinnovabili. Fino al 2018 l'Italia non dovrà ricorrere ad alcuna importazione da paesi terzi: produrrà, infatti, energia verde in eccedenza rispetto alle indicazioni di Bruxelles. Sarà l'idroelettrico a fornire l’apporto maggiore di energia verde, seguito da eolico e fotovoltaico. La produzione di energia idroelettrica, in realtà, passerà dal 2010 al 2020, dagli attuali 16.580 a 17.800 MW. Anche la crescita del geotermico sarà relativa: da 754 a 920 MW. Un grosso incremento è invece previsto per quanto riguarda l'energia prodotta a partire, oltre che dal fotovoltaico, anche dall'eolico e dalla biomassa. L'energia eolica, ad esempio, lieviterà da 5.800 a 12.680 MW, mentre la biomassa, da 1.913 a 3.820 MW